Necrologio di P. Luigi Anello

p.luigiIl 2 novembre 2014, solennità di tutti i santi, è passato a miglior vita il nostro confratello p. Luigi Anello da Caccamo, giorno 3 c.m. il nostro caro p. Luigi avrebbe compiuto 101 anni. Anni spesi a servizio del Vangelo, a servizio della Chiesa, della gente; e nella fraternità cappuccina come guardiano o anche come ortolano e giardiniere, a servizio dei frati.
P. Luigi ha vissuto in semplicità la sua vita francescana; con austerità, sobrietà e gioia, sempre tendendo verso l’essenziale e mai dissipandosi nelle banalità e leggerezze mondane.
Nel “Nome del Signore” ha sempre condotto la sua esistenza, rifuggendo dalle frivolezze e dalle oziosità della vita comoda e borghese. Il Vangelo e l’esperienza di Francesco d’Assisi, lo hanno spinto verso l’umile servizio, disinteressato e pieno di zelo sacerdotale.
Frate cappuccino “vecchio stampo”, secondo le plurisecolari tradizioni dell’Ordine, è stato “l’apostolo delle vocazioni”, richiamando tanti giovani alla “Sequela Christi”, comunicando ai ragazzi il suo entusiasmo per la vita consacrata e per il sacerdozio ministeriale. Lontano dalle vanità del mondo, ha sempre desiderato la Gloria di Dio e il bene dei fratelli.
Il nostro confratello ha atteso “Sorella morte corporale” con serenità e ottimismo, rimanendo unito alla sua famiglia religiosa, con spirito di fede genuina e autentica. Ha atteso l’avvento del Signore rimanendo sempre se stesso, con equilibrio e saggezza. Arguto nelle sue intuizioni, non ha mai abbandonato il suo proverbiale buon umore, memore degli insegnamenti di S. Francesco che predicava ai suoi frati la “perfetta letizia”.
Oggi tutti insieme desideriamo ringraziare il Signore perché anche per mezzo di questo umile frate cappuccino, si è reso presente, portando ovunque la Buona Notizia, esortando, ammonendo, assolvendo le colpe, predicando la remissione dei peccati, portando ai piccoli e ai semplici una parola di conforto e di incoraggiamento. Ringraziamo il Buon Dio che nella sua infinita misericordia, compie grandi meraviglie per mezzo di persone concrete, con pregi e difetti, uomini che si prodigano per annunziare con le parole, ma soprattutto con la vita di ogni giorno, che il Signore è vicino e che mai ci abbandona alla disperazione e alla morte, riaccendendo sempre in ognuno di noi la speranza.
Il Signore, Pastore grande della nostra vita, accolga questo suo figlio p. Luigi, nel suo Regno di luce infinita, e il ricordo affettuoso del nostro confratello sia per tutti noi un ulteriore sprone per compiere ognuno il proprio dovere, ricordando ciò che disse S. Francesco prima lasciare questo mondo: “Io ho fatto la mia parte, la vostra ve la insegni Cristo”.
Ai fratelli e alle sorelle di Caccamo, il più sentito ringraziamento, per la stima che hanno espresso nei confronti di p. Luigi. Grazie a tutti coloro che lo hanno assistito, ai frati della sua fraternità, ai francescani secolari di Caccamo e a Renato La Placa. Questi nostri fratelli hanno fornito un’assistenza qualificata, ma soprattutto affettuosa e riconoscente, per questo uomo, questo frate, che ha dato tutto per il Regno di Dio e per il benessere altrui.
Fra Enzo Marchese, Ministro Provinciale

Necrologio di P. Luigi Anelloultima modifica: 2015-03-23T17:59:35+01:00da padreframarco
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento